Intervista a Natalia Boffi

Intervista a Natalia Boffi, cofondatrice dell’agenzia di Eventi Sur Factory.

 

Argentina e Lussemburgo: Cosa hanno in comune?
Proprio niente, potrei dire che sono uno l’antitesi dell’altro. Paesi opposti. Immagino per questo l’abbiamo scelto.

Come mai sei arrivata in Lussemburgo?
Grazie alla professione di mio marito, nel 2007. Fino all’anno scorso lavorava per Arcelor Mittal ed oggi per Amazon.

Hai da poco fondato, assieme a due tue amiche, un’agenzia di promozione “SUR Factory”. Cosa significa diventare imprenditrice?
È una bellissima esperienza, che consiglio a tutti, e che mi sta dando molta soddisfazione, anche se molta più responsabilità di quella che sentivo come impiegata. Ma credo che sia una sfida costante. Il nostro obiettivo è lasciare in ogni nostra produzione l’impronta SUR Factory, fare di ogni momento, qualcosa di unico, come è stato lo scorso 24 maggio l’Electro Tango Show.

Quale è la mission dell’agenzia?
La mission dell’agenzia è principalmente essere un ponte tra due culture, quella sudamericana e quella europea. Dare la possibilità a tutta l’espressione artistica del Sudamerica di trovare uno spazio in una città multiculturale com’è il Lussemburgo, creando un’esperienza unica. 

Che rapporto hai con la musica?
Avrei voluto avere un rapporto molto più intenso è professionale con la musica, ma da più giovane non ho avuto il coraggio di seguire i miei desideri. Da 3 anni faccio parte di  un coro “Voices International” Asbl, il quale mi permette avvicinarmi a questa passione, ed il mio nuovo mestiere mi permette essere molto più in relazione con il mondo artistico in generale, e molto con la musica.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?
Abbiamo tanti progetti in attesa dello spazio e il momento giusto. I progetti che verranno sono vari: Arti plastiche, fotografia, musica. Appena se ne concretizza uno sarete tra i primi ad essere informati.

 

Elisa Cutullè

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.