CENTO VETRINE E UN TRAM CHIAMATO SELLERIO

Quest’anno la manifestazione «Portici di carta» – il progetto del Salone Internazionale del Libro, promosso da Città di Torino e Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, con la partecipazione di oltre 150 librerie da Torino e Piemonte coordinate da Rocco Pinto – vede protagonista la casa editrice Sellerio. 

I libri dell’editore siciliano saranno esposti in cento vetrine di via Roma e piazza San Carlo, insieme a pannelli illustrativi delle collane e dei titoli più significativi.

Un tram chiamato Sellerio 
Sullo storico tram della Linea 7 vestito con i colori della casa editrice si potrà conoscere la storia di Sellerio dal suo esordio nel 1969, alla nascita dei libri blu de “La memoria” nel 1979, alla prima App di Andrea Camilleri del 2012.
Un racconto per immagini fatto di documenti , fotografie dei fondatori Enzo ed Elvira Sellerio, tavole e pannelli sui momenti più importanti che hanno caratterizzato l’attività dell’editore palermitano.

A bordo del tram sabato 6 ottobre alle ore 15.30  ci saranno gli scrittori  Marco Malvaldi, Francesco Recami e Francesco M. Cataluccio, mentre  domenica alle ore 11:30 l’appuntamento è con Andrea Molesini, Paolo Di Stefano e Salvatore Silvano Nigro. 

I sei autori saranno poi protagonisti di un incontro sulla storia della casa editrice in programma sabato 6 ottobre alle ore 17 nello spazio incontri di piazza San Carlo, evento al quale saranno presenti anche Olivia e Antonio Sellerio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.